Avvia la ricerca
  • 09.04.2018 LA LEGGERA RIPRESA DELL’ OCCUPAZIONE: PIÙ DONNE AL LAVORO E CONTRATTI STABILI
    + details
  • 12.02.2018 IN RICORDO DI MASSIMO CALZONI, PRESIDENTE DEL FORMEDIL
    + details
  • 26.01.2018 PERCORSO FORMATIVO SCUOLE EDILI OPERANTI NELLE ZONE DEL CRATERE SISMA 24 AGOSTO 2016 E SUCCESSIVI EVENTI
    + details
  • 21.12.2017 PRIMO RAPPORTO CONGIUNTO SUL MERCATO DEL LAVORO: ANPAL, INPS, INAIL, ISTAT
    + details
  • 18.12.2017 ANPAL: BONUS SUD – ALTRI 65MILIONI DI EURO PER IL 2017
    + details
  • 12.12.2017 FIRMATO IL PROTOCOLLO OPERATIVO TRA FORMEDIL-REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA PER FACILITARE LE POSSIBILITÀ DI INCROCIO TRA DOMANDA E OFFERTA DI LAVORO IN EDILIZIA
    + details
  • 23.10.2017 RAPPORTO FORMEDIL 2017 – FORMIAMO IL CANTIERE: FORMAZIONE, SICUREZZA, PROFESSIONALITÀ E INNOVAZIONE
    + details
Visualizza tutte le news

Area Scuole EdiliArea Scuole Edili

Facilitatori - Associazioni e SindacatiFacilitatori

Glossario

Ricerca termine
Termine
Elenco termini del Glossario
Glossario - I
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - Tutti
Imparare usando - learning by using: Apprendimento che si acquisisce attraverso l’utilizzo ripetuto di strumenti o strutture, con o senza precedenti istruzioni.
Impatto Ambientale: Insieme di effetti sull'ambiente delle modifiche indotte da trasformazioni d'uso: residenziali, produttive ecc. Assume connotati sia fisici che socioeconomici, che possono essere giudicati con la procedura tecnica-decisionale della Valutazione di Impatto Ambientale (VIA).
Inchiostro di china: Liquido o inchiostro di diversi colori, difficile da cancellare, che si utilizza per scrivere, disegnare o delineare, mediante un pennino o un altro strumento approppriato.
Includine: Includine con gli estremi opposti finiti a punta. Si impiega come piano di lavoro per realizzare articoli per serrature e lavorare il metallo.
Inclusione: Nodulo bianco che compare nei mattoni, causato dalla cottura di impurità calcaree mescolate con l'argilla durante la selezione e impasto, che si transformano in calce viva. Osservazioni: A contatto con l'acqua provoca dei piccoli crateri sulla superfice.
Inclusione sociale: L’integrazione dei singoli individui (o di gruppi) nella società come cittadini o come membri di reti sociali pubbliche. L’inclusione sociale è strettamente legata all’integrazione economica o professionale.
Incollare: Unire due pezzi di legno o altri elementi mediante colla. / 2. Coprire con colla un paramento o una superficie. Si realizza con colla stesa con pennelli, spazzole o spatole.
Incorniciatura: Insieme di diversi elementi che delimitano un vano di facciata a contatto con i profili della finestra, porta o parete. Solitamente svolge una funzione decorativa assicurando la tenuta del muro o manufatto di facciata in determinati casi. Si realizza con pietra naturale o artificiale e pezzi in laterizio.
Incrostazione: Strato o corteccia calcarea che si forma e aderisce a una conduttura o contenitore quando si deposita il carbonato di calcio disciolto in alcuni tipi di acqua.
Incudine: Pezzo di ferro acciaiato a forma di prisma che può finire a punta ad una o entrambe le estremità. Si utilizza come piano per lavorare i metalli con il martello.
Incuneare: Mettere un cuneo o bietta. Si effettua per livellare, regolare, fissare o sollevare un pezzo o elemento. Si realizza cunei di legno o altri materiali.
Indice di riproduzione di colore : Misura della capacità di una lampada di riprodurre il colore con precisione rispetto a una fonte luminosa di riferimento di colore simile.
Indurimento: Processo che ha luogo nelle malte e nei calcestruzzi secondo cui la masa, quando si asciuga, attiva un processo di indurimento irreversibile. Osservazioni: Il fenomeno può essere definito PRESA.
Inerte: Insieme di materiali pietrosi frammentati in perticelle di differente granulometria. A seconda del formato dei grani, riceve nomi diversi. Viene utilizzato principalmente per preparare malte e calcestruzzi.
Inerte artificiale: Inerte ottenuto attraverso processi industriali. Viene utilizzato per preparare calcestruzzi, per la formazione di fondi, drenaggi e per altre applicazioni.
Inerte frantumato: Inerte ottenuto dalla triturazione e frantumazione di rocce. Viene utilizzato per preparare malte, calcestruzzi e per la formazione di fondi.
Inerte leggero: Inerte naturale o artificiale di basso peso specifico. Possiede proprietà isolanti. Viene utilizzato per preparare calcestruzzi leggeri.
Inerte naturale: Inerte proveniente da cava di ghiaia che per il suo uso subisce unicamente un processo di lavaggio e classificazione. Si utilizza per la preparazione di malte e calcestruzzi.
Infeltrito: Materiale o elemento meno spugnoso di quanto richiesto per l'uso.
Inferriata: Serramento formato da un insieme di sbarre,di diverse forme e sezioni. Viene utilizzata come elemento diprotezione di porte, finestre o serramenti. Si realizza con ferro o legno.
Infiltrazione: Azione mediante la quale un liquido o gaz penetra attraverso un elemento o corpo solido.
Infortunio sul lavoro: Malattia, patologia o lesione subita a causa del lavoro.
Infrazione urbanistica: Azione od omissione che viola le prescrizioni contenute nella legislazione e progettazione urbanistica.
Ingegnere: Professionista in possesso di titolo tecnico superiore di laurea nelle diverse specialità in grado di intervenire nel progetto e costruzione di lavori di ingegneria.
Ingegnere tecnico: Professionista in possesso di titolo tecnico ufficiale di diploma in diverse specialità abilitato ad intervenire nella direzione di lavori di ingegneria: È l'equivalente del geometra.
Ingegneria civile: Insieme di lavori e conoscenze applicati alla tecnica e costruzione di lavori pubblici.
Inghiaiare: 1. Versare e stendere ghiaia su un pavimento, suolo o terreno. Si realizza per molteplici lavori. 2. Stendere o formare uno strato di ghiaia su di un suolo o terreno. Si realizza per preparare il sottofondo di un pavimento.
Inghiaiatura: Pavimentazione lineare, formata da una miscela di sabbia e ghiaia, limitata da un bordo contenitore e livellatore, e steso su un terreno previamente consolidato e compattato. Di solito si utilizza nei parchi e giardini. Si realizza con ghiaia e sabbia di fiume o di pestatuta, di diverse misure.
Ingiallimento: Cambiamento del colore iniziale di una pittura verso sfumature più giallastre, normalmente per effetto dell´ossidazione o irrancidimento degli oli che fanno parte della resina o legante. Quest´effetto e molto tipico delle antiche pitture bianche ad olio. Gli smalti acrilici sono caratterizzati dalla ressitenta a questo cambiamento.
Innesco esplosivo: Carica esplosiva realizzata in genere a base di fulminato di mercurio. Può essere normale oppure elettrico. Si impiega per produrre la detonazione dei diversi esplosivi.
Insabbiare: Coprire di sabbia una superficie. Si realizza nella formazione di piani di strade, giardini o camminamenti di accesso. Si effetua stendendo la sabbia con pala o altro macchinario.
Insieme di giunti: Insieme di giuti presenti un una muratura. / 2 Operazione per realizzare i cosidetti giunti. Vengono utilizzati per unire diversi parti allineate tra loro. I giunti si costruiscono con malta di cemento o gesso; per la realizzazione si utilizza un pulisci-giunto.
Installazioni igienico sanitarie: Insieme di insrallazioni complementari e annesse a un´opera finalizzate prestare diversi servizi sanitari e igienici al lavoratore.
Intagliare: Scolpire o incidere la pietra, il legno, il vetro o un altro materiale. Si usa per dare una finitura estetica e decorativa a un materiale. Si utilizza con uno scalpello o altra ferramenta adeguata.
Intaglio: Modinatura, taglio o fenditura realizzata in un muro o qualsiasi altro elemento, a sezione relativamente piccola. Si utilizza con fini decorativi, strutturali o costruttivi. Si realizza su diversi materiali.
Intarsio: Decorazione che si realizza incastrando pezzi di legno o altro materiale su un pezzo solitamente in legno.
Intavolare: Coprire, circondare o assicurare con tavole di legno qualsiasi elemento costruttivo o superficie. Si realizza per costruuire un tavolato o listellato.
Intelaiare: Armare o montare gli elementi strutturali adatti per formare gli stampi nel cui interno sarà usato il calcestruzzo. Si realizza per costruire strutture ed elementi di cemento armato. Si effettua con legno o lamiera di acciaio, unite con diversi materiali e utensili.
Intelaiatura: Struttura resistente formata dall´unione di pezzi collegati e fissati tra loro, formando l´armatura di un edificio. Si utilizza come elemento strutturale e resistente. Si realizza in legno, acciaio o cemento armato.
Intensità luminosa: Rapporto esistente tra il flusso emesso da una fonte luminosa e l´angolo solido su cui si emette. La sua unità è la candela.
Intensità sonora: Energia che attraversa, nell´unità di tempo, l´unità di superficiie per perpendicolare alla direzione di propagazione delle onde. L´unità di misura è il watt per metro quadrato (W/m2).
Interruttore: Meccanismo di controllo che si intercala nel circuito elettrico per lasciare la somministrazione di corrente aperta o chiusa attraverso un pulsante basculante. Viene utilizzato in qualsiasi tipo di installazione elettrica.
Interruttore automatico differenziale: Meccanismo o dispositivo di protezione capace di individuare fughe di corrente elettrica e di scollegarne la fornitura. Costituisce parte del sistema di protezione delle persone contro i contatti indiretti.
Interruttore automatico magnetotermico: Meccanismo di comando e protezione riarmabile di una installazione elettrica. Viene utilizzato per la connessione e la sconnessione di una determinata linea di somministrazione elettrica, così come di protezione contro sovraccarichi o cortocircuiti.
Intestare: Arte di creare a realizzare un testo scritto, utilizzando un disegno o tipo di carattere difacile lettura, che allo stesso tempo apporta una soddisfacente soluzione estetica.
Intestazione di disegno: Tecnica che consiste nella realizzazione di testi con lettere, numeri e cifre di diverse demensioni e tipo, con l´aiuto o mero di mascherine e assicurando un corretto allineamento, livellamento e separazione tra i caratteri.
Intonacare: 1. Dare o applicare uno a vari strati di malta sopra un paramento. Si utilizza per rivestire un paramento. Si realizza conmalta di cemento, gesso o masto applicato con una ferramenta adeguata. 2. Processo di posa dell´intonaco. Si realizza nell´arte muraria per dare forma allo strato di finitura in un rivestimento continuo di gesso. Si realizza con malta di gesso, posata con il pialletto.
Intonacare a riga: Rivestire una parete o soffitto con uno strato sottile per l´ingessatura successiva. Si utilizza per rivestire un paramento che sarà ingessato o finito un altro materiale. Si realizza con malta di gesso e un pialletto o regolo.
Intonacare a tencui: Processo di posa dell´intonaco. Si realizza nell´arte muraria per dare forma allo strato di finitura in un rivestimento continuo di gesso. Si realizza con malta di gesso, posata con il pialletto.
Intonacare per affresco: Tecnica che consiste nel coprire la parete che bisogna affrescare con due strati di malta di calce e sabbia grossa. Si realizza per preparare i paramenti che saranno affrescati. Si effettua con malta di calce e sabbia grossa applicata con pialleto.
Intonacato: Tecnica basata sull´applicazione di prodotti consistenti in strato spesso e con procedure che permettono di ottenere finiture con una certa testura. Si impiega in paramenti verticali e orizzontali sia interni che esterni. Si realizza con pitture ad acqua: tempera e plastica. Può essere di diversi tipi: punteggiato o gotelè, a goccia, graffiato, graffiato incrociato e tirolese.
Intonacatrice: 1. Macchina composta da un compressore d´aria e una tuberia dove circola l´impasto di malta o cemento che viene spruzzato fuori a pressione. Viene utilizzata per rivestire superfici irregolari. 2. Macchina che realizza meccanicamente lavori d´intonacatura, dettando il materile. Si utilizza per realizzare rivestimenti continui.
Intonacatura incisa: Intonacatura lavata con pennello e acqua per lasciare in vista il materiale inerte. Una volta indurita la superficie, si possono fare delle incisioni con uno scalpello o con una martellina. Viene usata per dare una finitura rugosa e granulare al paramento. Si ottiene con malta di cemento e sabbia.
Intonacatura liscia: Intonacatura o terminazione di una copertura ottenuta mediante l’uso di un pialletto o di un altro strumentoadeguato, e che lascia il paramento totalmente liscio. Si realizza per dare una configurazione liscia al paramento.
Intonacatura pietrosa: Intonacatura che si realizza con una malta composta da pietra triturata e cemento bianco. Si utilizza per dare un aspetto petreo al paramento.
Intonacatura reschiata: Intonacatura sulla quale viene raschiata la superficie tramite un raschietto metallico o un coltello, prima che la malta faccia presa, allo scopo di conferire all’intonaco una finitura particolare. Viene utilizzata per dare una configurazione rugosa e scanalata al paramento.
Intonachino a spruzzo: Intonacatura a base di sabbia grossa o residui di vagliatura, mescolati con cemento e acqua. Il materiale viene spruzzato violentemente sulla rinzaffatura fresca. Viene usata per dare una finitura rugosa al paramento.
Intonachino colorato: Rivestimento continuo composto da uno strato di malta di cetra qualità che si stende sopra l´intonaco di calce. Si impiega per ottenere diverse finiture sulle paretia seconda del processo di lavorazione. Si effettua con malta di cemento, di calce o di resine sintetiche.
Intonaco: Rivestimento continuo, che si applica direttamente sulla superficie della muratura, e serve come base per un ulteriore intonachino colorato, ingessatura, pittura o levigatura. Si realizza nel rivestimento di soffitti e pareti, sia interne che esterne. Si effettua con malta di cemento, calce o misto.
Intonaco a spruzzo: Intonacatura a base di sabbia grossa o residui di vagliatura, mescolati con cemento a acqua. Il materiale viene spruzzato violentemente sulla rinzaffatura fresca. Viene usata per dare una finitura rugosa al paramento.
Intonaco con guide: Intonacatura grezza nella quale vengono previamente fatte delle striscie verticali di riferimento per ottenere un paramento piano e di spessore omogeneo. Viene realizzata sulle facciate e sulle pareti interne quando la rinzaffatura deve rimane a vista o quando la messa in piano dell´intonaco si può ottenere con il rivestimento di finitura. Viene fatta con malta di cemento, calce o misture.
Intonaco di precisione: Trattamento di tutta la superficie del supporto che consiste in una sola passata superficiale, quasi transparente, di mastici, paste di gesso migliorate, ecc., e che permette di intravedere il supporto; per quasto si utilizzano spatole e pialleti.
Intonaco grezzo: Trattamento di tutta la superficie del supporto che consiste in uno strato continuo applicato con una sola passata e con scarso potere coprente. Lo strato è costituito da mastici, paste di gesso migliorate, ecc..., che si stendono utilizzando spatole e pialletti.
Intonaco lisciato: Trattamento di tutta la superficie del supporto che consiste di due strati di mastici, paste di gesso migliorate, ecc. con finitura a passate successive; con quasto metodo si ottiene una copertura completa. Si utilizza per rifiniture lisce di qualità.
Intonaco plastico: Pasta plastica con carichi fini, pigmenti e una certa proporzione di carichi minerali grossi (0,1-2 mm), che risaltano nello strato secco. Presenta le caratteristiche proprie delle potture plastiche migliorandone il potere coprente, la resistenza all´usura e alle intemperie. Si utilizza in interni ed esterni a seconda dell´agglutinante impiegato e del dosaggio. Viene applicato con pistola
Intonaco senza guide: Rinzaffatura stesa senza strisce di riferimento. Viene realizzata sulle facciate e sulle pareti interne quando la rinzaffatura rimane nascosta o quando la messa in piano dell´intonaco si può ottenere con il rivestimento di finitura. Viene fatta con malta di cemento, calce o misture.
Intradosso: 1. Piano o superficie inferiore di un elemento architettinico, sia questro un cornicione, una grondaia, un architrave o un arco. 2. Parte o superficie inferiore di un arco, volta o cupola.
Intumescente: Pittura che oltre a non ardere ne propagare le fiamme, isola termicamente il supporto mediante la formazione di una crosta spugnatura di protezione che ritarda l’azione del fuoco. Si realizza a base di resine in soluzione o dispersione acquosa e additivi speciali che conferiscono le caratteristiche intumescenti.
Inumidire: 1. Innaffiare o spruzzare con acqua o altro liquido un materiale o elemento. Si utilizza per umettare superfici o materiali. Si realizza mediante una spazzola o a mano. 2. Inumidire o bagnare con acqua un materiale o parte di un´opera o edificio. Si utilizza per ottenere una migliore presa fra i materiali o migliorare l´indurimento del calcestruzzo evitando la sua disseccazione.
Invecchiamento: Tecnica per imitare l´effetto del tempo l´usura su una finitura appena pitturata.
Iperbola: Curva simmetrica rispetto a due assi perpendicolari fra essi, con due fuochi, composta da due parti aperte dirette in senso opposto. Si ottiene dall´intersezione di una superficie conica con un piano che taglia tutte le sue generatrici, alcune sul lato del vertire e altre nel loro prolungamento sul lato opposto.
Ipotrachelio: Qualsiasi modanatura o filetto situato il capitello e il fusto di una colonna. Si utilizza come elemento estetico e decorativo. Di solito si realizza con pietra.
Irrigidire (rinforzare): Assicurare, rinforzare e fissare un elemento di una struttura legandolo ad un altro o altri affinchè insieme presentino una maggior stabilità ai carichi. Si utilizza in tutti i tipi di elementi strutturali. Per strutture metalliche, si utilizzano irrigiditori in lamiera di acciaio.
Irrigiditore: Elemento collocato a modo di nervatura in qualsiasi elemento. Viene utilizzato per aumentare o dare maggiore rigidezza alla structtura. Si realizza in legno, lamiera di acciaio o altro materiale.
Isolamento: Insieme di materiali impiegati per isolare o proteggere, così come la tehnica o l´insieme di lavori destinati alla sua corretta collocazione.
Isolamento acustico: È un elemento costruttivo, èla differenza fra il livellodi indensità acustica trasmesso. L´unità di misura è il decibel (dB). L´espressione globale dell´isolamento acustico normalizzato misurato in laboratorio si esprime in dBA.
Isolamento di ponte termico : Soluzione tecnica che evita la formazione di condensazioni dovute a un ponte termico localizzato in un elemento costruttivo.
Isolante: Prodotto liquido di diversa natura. È transparente o di colore bianco e presenta buona penetrazione su supporti porosi. Si impiega su superfici assorbenti, all´interno e all´esterno per la preparazione previa alla pittura, facilitando l´applicazione degli strati di pittura di finitura. Può essere di diversi tipi: acrilico, olio ecc...
Isolante tubolare: Materiale a forma di cilindro vuoto, di fibra di vetro, lana di roccia o altro materiale isolante, con apertura longitudinale per facilitare la sua installazione. Può essere ricoperto di alluminio. Viene impiegato come isolante termico e acustico di tubi.
Isolato: Spazio urbano edificato o finalizzato all´edificazione circondato da strade o vie pubbliche
Ispezione: Vigilanza e valutazione che sistabilisce durante la realizzazione di un´opera o processo di lavorazione di un materiale per verificare che venga realizzato conformemente alle condizioni di disegno e le normative vigenti.
Isteresi: Accumulo di deformazioni rimanenti dovute a un effetto di fatica causato da cicli ripetuti di carico e scarico.
Istruzione degli adulti: Istruzione a carattere generico o professionale destinata agli adulti che hanno già seguito un ciclo iniziale d’istruzione o di formazione, per motivi professionali e/o personali, il cui scopo è: - fornire agli adulti opportunità educative generiche su argomenti verso i quali manifestano particolare interesse (per esempio, in seno alle università aperte); - fornire una formazione compensativa in relazione a competenze di base che non sono state acquisite in precedenza durante il ciclo d’istruzione o formazione iniziale (competenze alfabetiche e matematiche elementari) e quindi permettere l’accesso a qualifiche non conseguite per vari motivi, nell’ambito del sistema d’istruzione e formazione iniziale; - acquisire, migliorare o aggiornare le conoscenze, le abilità o le competenze in un determinato settore: in tal caso si parla d’istruzione e formazione continua. Nota: il concetto di «formazione degli adulti» è simile, ma non è sinonimo di "istruzione e formazione continua"
Istruzione dell’obbligo: Il livello e la durata minimi stabiliti dalla legge per la scuola dell’obbligo.
Istruzione e formazione a distanza: Istruzione e formazione erogate a distanza attraverso i mezzi di comunicazione: libri, radio, televisione, telefono, per corrispondenza, via computer o video.
Istruzione e formazione continua: Istruzione o formazione successiva al ciclo d’istruzione e formazione iniziale (o all’ingresso nel mondo del lavoro) il cui scopo è aiutare le persone a: - migliorare o aggiornare le proprie conoscenze e/o competenze; - acquisire nuove competenze per l’avanzamento professionale o la riqualificazione; - proseguire il proprio sviluppo personale o professionale. Nota: l’istruzione e formazione continua rientra nell’ambito dell’apprendimento lungo tutto l’arco della vita e può comprendere qualsiasi tipo d’istruzione (generica, specialistica o professionale, formale o non formale, ecc.) E’ di fondamentale importanza per l’occupabilità delle persone
Istruzione e formazione iniziale: Istruzione e formazione di carattere generico o professionale erogata nell’ambito del sistema d’istruzione di base, di norma prima dell’ingresso nel mondo del lavoro. Note: - alcuni programmi di formazione intrapresi dopo l’inizio dell’attività lavorativa possono essere considerati formazione iniziale (per esempio, la riqualificazione); - l’istruzione e formazione iniziale può interessare qualsiasi livello dell’iter scolastico generico o professionale (formazione di tipo scolastico a tempo pieno o formazione in alternanza) o dell’apprendistato.
Istruzione e formazione professionale (IFP): Istruzione e formazione che mira a trasmettere alle persone le conoscenze, il know-how, le abilità e/o le competenze necessari per svolgere determinate professioni o, più in generale, soddisfare le richieste sul mercato del lavoro.
Istruzione post-obbligatoria: Istruzione seguita dopo il ciclo di istruzione dell’obbligo, il cui livello e la cui durata minimi sono prescritti per legge.
Iter scolastico o formativo: Insieme di programmi d’istruzione o formazione tra loro collegati, forniti da scuole, strutture di formazione, istituti d’istruzione superiore o erogatori d’istruzione e formazione professionale, che agevola la progressione dei discenti all’interno di un settore di attività oppure tra un settore e l’altro.

Menu della pagina
Indietro Indietro 
Torna su 

sbc